I Settimana – VI giorno

Mettere ordine

 

Nei quattro pilastri della cupola vengono raffigurati i quattro elementi: fuoco, aria, acqua e terra.

Sotto ogni pilastro due puttini stanno montando o montano degli esseri viventi. Nel pilastro del fuoco in basso due puttini montano due draghetti; nel pilastro dell’aria due grifoni; nel pilastro della terra due quadrupedi; nel pilastro dell’acqua due pesci.

Riflessione:

Nel libro della Genesi Dio disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra» (Genesi 1,26).

Cosa significa il fatto che i vari puttini in basso di ogni pilastro montano o stanno montando degli esseri viventi se non il segno di questo dominio alla quale siamo chiamati?

Ma cosa significa tale dominio espresso nelle opere artistiche?

Prendere contatto con il mondo interiore è anche un non lasciare che le nostre emozioni, sentimenti, passioni, istinti prendano il sopravvento.

Uno dei sette doni dello Spirito santo è il dominio di sé. Un dominio che ha come obiettivo il vivere nella libertà dei figli di Dio.

A che cosa simboleggiano i quattro elementi rappresentati?

La terra, l’aria, l’acqua e il fuoco sono le varie realtà presenti in noi. Possiamo vedere la terra, che richiama stabilità e concretezza, come qualcosa che rimanda alla nostra corporeità; l’aria, che è un elemento al quale sono state spesso attribuite le proprietà dello spirito e della purezza, rimanda al mondo dei nostri pensieri; L’acqua, alla quale viene comunemente assegnata le qualità dell’emozione e dell’intuizione; infine il fuoco è sinonimo di energia, grinta e passione.

Invito:

Dominare la natura significa anche sentirsi completamente dentro la realtà da dove veniamo. Le nostre realtà corpo, sensazioni, mente e passioni sono impregnate della natura che ci circonda. Se hai la possibilità ti suggerisco di stare un momento in mezzo alla natura: in un parco, in spiaggia, su una banchina vicino a casa o se tutto ciò non è possibile, semplicemente in terrazza. Lasciati prendere dalla natura che ti circonda. Ascolta il cinguettio degli uccelli; il venticello che ti accarezza il corpo; se c’è il sole, riscaldati con i suoi raggi; se ne hai la possibilità e non fa freddo, senti la terra sotto i tuoi piedi.

L’importante che ti senta parte di questa natura.

Nota bene:

Lettura di Genesi 1

Per conoscere meglio la Parasta dell’aria Elemento Aria