Incarnazione 4 B

Virtù cardinale – la fortezza

Nella parte superiore della lesena raffigurante la virtù della fortezza, vi è un angelo che sale verso l’alto, illuminato dalla fiammella di un cero ardente, tenuto in mano come segno e trofeo di religiosità. Sotto di lui due puttini adorano Dio: uno agita il turibolo, l’altro solleva il braciere con l’incenso.

Riflessione:

L’amore è il nucleo della nostra personalità profonda. Non è qualcosa da costruire o da conquistare. No: esso è già là, e costituisce la parte più profonda di noi stessi, ci è stato dato con l’esistenza, perché Dio ci ha creati a sua immagine.

Condividiamo dunque con Dio lo stesso Amore, come nella vite la stessa linfa scorre nel tronco e nei tralci. È in questo “essere Amore di Dio” che consiste la nostra santità, non nella perfezione morale dei nostri comportamenti. La santità è una realtà già presente in noi, perché legata al nostro essere, a ciò che noi siamo concretamente. È un punto di partenza, non d’arrivo.

Se noi camminiamo nella vita con l’intima convinzione che “io sono nato da Dio; io sono figlio di Dio; io sono santo; la mia verità profonda è essere amore”, anche il nostro comportamento sarà diverso. Guarderemo gli altri, la vita, la creazione con occhio diverso e nuovo, senza doverci preoccupare e sforzare eroicamente di rendere moralmente perfetti i nostri comportamenti, ma semplicemente cercando di donare l’amore che abbiamo scoperto dentro di noi nel modo che meglio esprime la nostra particolare sensibilità verso i problemi degli altri, i nostri sogni, desideri, aspirazioni, progetti per il futuro e mettendo a frutto le nostre specifiche capacità.

Invito:

Puoi fare benissimo un’integrazione all’esame di coscienza 7. Quando stai per fare una scelta, quando istintivamente sei portato ad assumere un certo atteggiamento o comportamento, chiediti: “in questo modo sto esprimendo me stesso, ciò che io sono in profondità, il mio modo personale di essere amore, o sto invece difendendo o rafforzando la mia maschera esterna?”. È questo che fa la differenza tra una scelta realizzante, che ti aiuta a crescere nella verità di te stesso, ed una scelta distruttiva, di cui presto verificherai le conseguenze negative, oltre che sugli altri, anche su te stesso.

Questo amore, nucleo della personalità profonda di ognuno, è ciò che ti rende simile agli altri, ti fa riconoscere nell’altro un fratello, perché anch’egli condivide con te la stessa natura profonda, anche nella sua vita è presente ed opera la santità.